top of page

La Gazzetta Liceale

"THAT'S NOT A TITLE"

Aggiornamento: 28 gen 2022

Si avete letto bene, il titolo dell'articolo è proprio quello, potrebbe sembrare insensato come titolo, ma è indispensabile per capire il Genio di Virgil Abloh.

Classe 1980, nato a Rockford,Illinois negli USA, da una coppia di umili operai che convinceranno il figlio a frequentare la facoltà di Ingegneria civile all'università del Wisconsin-Madison, dove conoscerà l'amico Kanye West, per poi conseguire un dottorato all'Illinois Institute of Technology.

Nonostante gli studi scientifici e razionali Virgil è sempre rimasto il solito ragazzo di strada con una creatività senza confini, dimostrando sin da piccolissimo la sua passione per la street art e lo streetwear che andranno a condizionare fortemente il suo stile.

Proprio grazie a Kanye dopo anni di gavetta fra i marchi della moda di Chicago, sbarcano nella famosissima casa di alta moda "Fendi" dove nel 2009 organizzano la loro prima sfilata.

Nel mentre Virgil aveva piani più grandi e con i soldi guadagnati dai numerosi anni da Designer crea prima PIREX e poi Off-White, proprio nella città di Milano, commercializzando come primi capi i modelli disegnati durante l'università.


Nel mentre continua a collaborare con Kanye disegnando le copertine dei suoi album, per cui riceverà una nomina ai Grammy Awards nel 2011 per la migliore confezione di una registrazione.


Dopo pochi anni Off-White prende il volo grazie alla collezione "NO HORIZONTAL STRIPES" che lo porterà a cambiare il destino della moda per sempre, capi simili non erano stati mai visti prima poiché caratterizzati da un estremo minimalismo che contraddistingue il brand milanese ancora oggi.


Proprio qui bisogna arrivare per capire il titolo

Lo stile di Virgil si basa sul "verbalizzare" le immagini, scrivendo una frase insolita che va a rappresentare l'oggetto stesso, ad esempio "LOGO" che va a sostituire la croce di Off-White nelle innumerevoli collaborazioni con Nike.


Proprio con la casa americana stabilisce un rapporto solido che lo porterà ad anni di collaborazione e centinaia di Sneakers che hanno cambiato la concezione di un semplice paio di scarpe agli occhi della società, associando ad ogni elemento o colore un significato con un'attenzione ai dettagli quasi Chirurgica.


Dopo questa lista di successi Virgil si trova a gareggiare proprio con Kanye per il posto di direttore creativo della casa parigina Louis Vuitton, vincerà Virgil rivoluzionando l'azienda dalle basi, rendendola il più possibile vicina ai giovani e al mondo della strada,la stessa dove faceva graffiti 20 anni fa.


Seguono a questo successo collaborazioni del calibro di Ikea, Braun e Pioneer, quest'ultima è una casa che produce console per Dj, esattamente come Virgil che nell'adolescenza per arrotondare i conti organizzava serate anche durante l'università.


Per quanto riguarda Ikea, ha realizzato uno dei prodotti più venduti della casa Svedese facendo schizzare i prezzi del tappeto "KEEP OFF" alle stelle sulle piattaforme di resell.


Questo era Virgil Abloh: un genio creativo senza precedenti che ha lasciato la sua firma nella storia della società.


In fondo come diceva lui :

"White cap Waves start from Nothing"






78 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page